Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Attualità
Pittura del Mese
I lavori del mese
Libro del mese
Articolo del Mese
Emplacement
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa Occidentale Siria
Ugarit Byblos
Grande Sfinge. Il Nilo
Gli svaghi. Il Tempio
I sarcofagi,
La mummia
Il Libro dei Morti.
Gli dÉi
Antico e Nuovo Impero
La scrittura e gli scribi
Sala Campana
Sala dei Bronzi
Sala delle Cariatidi
Arte romana
Epoca di Giulio-Claudio
Antichità tardiva
Gallia , Africa e Siria
Visita tematica
Ricerca di un´opera
Ricerca di un tema
Visita ludica
Lo sapevate ? - 1
Lo sapevate ? - 2
Lo sapevate ? - 3
Diaporama
Volete saperne di più ?
Commander le livre par Internet
Bon de commande A imprimer
Contatto
Bibliografia
Note
Glossaire



Google traduzione
Lilith e la creazione di miti
Il tema di Lilith non è nella Bibbia canonica. Considerato come la prima moglie di Adamo, la sua origine risale al pantheon sumero mitologia babilonese.
Il libro della Genesi ha due racconti della creazione della donna. Nell'uomo e nella donna la prima \ 's sono creati (ma non di nome): "Dio creò l'uomo [umano] a sua immagine lo creò a immagine di Dio li creò maschio e femmina "(Genesi 1, 27). Nel secondo, dove è il nome di \ 'Eva, la donna pensata da una costola presa dal corpo di Adamo. (Genesi 2, 21).
\ "\"
La Vergine seduta, coronata da \ Bambino e calpestando una sirena    
RF 580
    
Île-de-France
secondo quarto del XIV secolo
Marmo
H. : 0,38 m. , L. : 0,16 m. , D. 0.06 m.
Richelieu
Vetrina Piano terra camera 6 Blanchelande 1

La sirena evoca il Tentatore
o può rappresentare Lilith
mitica prima moglie \ 's Adam.
ww.louvre.fr
dettaglio
\ "\"
Nella fase iniziale, i rabbini hanno cercato di risolvere la contraddizione tra questi due brani. Prendendo alcune leggende semitiche, la tradizione ebraica ha visto la prova dell'esistenza di un "altro prima moglie." Lei non è nominato. Diventa Lilith nello Zohar.
Nelle diverse versioni della Bibbia (NRSV, NIV, Bibbia di Re Giacomo, e che s Chouraqui \ ') è il termine per riferirsi ad una "notte di essere" nel testo di Isaia 34:14. Il termine ebraico è stato tradotto variamente come "oltraggio" (OD), "civetta" (Sap), "succiacapre" (MN) e "Mermaid" (F, Sa), mentre altri semplicemente preferiscono le versioni trascrivere "Lilith".
\ "\"\ "\"
Il simbolismo di Lilith
è stato introdotto in
le chiese della cristianità,
e Parigi può essere visto
all'ingresso del
Cattedrale di Notre-Dame a Parigi
Molti studiosi della Bibbia cercano di dimostrare che la parola ebraica è una parola presa in prestito dal sumerico e accadico vecchio, e deriva dal nome dato nella mitologia di un demone femminile dell'aria (Lilitou).
"Gli animali del deserto
si incontreranno i cani selvatici,
E grido capre \ 's per
reciprocamente;
Qui lo spettro della notte
abiterà,
E trovare il suo luogo di riposo. "
Isaia 34: 10
(NIV -1910).
Questa parola ebraica (Lilith) deriva da una radice che significa "qualsiasi tipo di torsione o di un oggetto contorto", come la parola ebraica Layil (o Laylah), che significa "notte", evoca qualcosa di "avvolge o avvolgere intorno alla terra ".
L'etimologia di Lilith designare il Nighthawk, perché è un nottambulo attiva e si distingue anche per il suo volo impetuoso, avvolgimento e bobinatura quando falene caccia, coleotteri e altri insetti volanti di notte.

Il mito di Lilith

Torna alla Hall of Fame

la mitologia sumero-babilonese

E 'nato nel pantheon dei sumero-babilonese mitologia, che cita il demone Lamashtu.

E 'più strettamente legato al Lilitu, pettegolezzi maschio Lilu demone nella tradizione sumerica.
Qualunque esegeti, Lilith è sempre descritto o percepito come una donna forte che ha una forte influenza su Adam e un appetito sessuale insaziabile. "La figlia di Satana, il grande donna delle ombre, questo si chiama Lilith Isis dopo il Nilo", ha scritto Victor Hugo.

Riferimenti:
Mireille Dottin-Orsini. "Lilith" di Pierre Brunel dir., Dizionario miti femminili. Editions du Rocher, Paris, 2002.), P. 1152.
Carol Prunher, Sabrina Mervin, Donne, Grandi miti femminili in tutto il mondo, Hermé, 1990, p 16
Studio Approfondimento delle Scritture, Succiacapre, Volume 1, pag 764





Rapida visita

Visita guidata

Antichità  orientali    Antichità orientali
Antichità egiziane    Antichità egiziane
Antichità romane    Antichità romane