Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa della Siria
Ugarit Byblos




 
Sigilli-cilindri
e timbri di Susa 
 
 
AO 29433, ecc. ecc.
 
 
 
 
Sully Sala 12°
 vetrina 1
 
 
Questi piccoli cilindri e anelli dell’epoca achemenide illustrano i testi di Ester (1:19;8:8) e il carattere inviolabile della legge dei Medi e dei Persiani : “ Perché uno scritto che è scritto nel nome del re e sigillato con l’anello da sigillo del re, non è possibile revocarlo”
 
Da notare il Sigillo-cilindro (AO 29433) : eroe reale
sotto il globo alato di Ahura Mazda; il Timbro :
il culto reale (AOD 127), dove il dio in costume
persiano appare nel globo alato; e il Sigillo-cilindro
(AO 22359), scena di culto davanti alla regina
o dea Anahita.
 

 “ Perché uno scritto che è scritto nel nome del re e sigillato con l’anello da sigillo del re, non è possibile revocarlo”

 
Quando si trovò il decreto di Ciro quasi 18 anni dopo la sua emanazione, il re Dario riconobbe così la legalità della posizione dei Giudei a proposito della costruzione del tempio. – Esdra 6:1-12
 
 
Sfingi affrontati con
il globo alato 
 
Sb 3324-25
 
Questi pannelli presentano degli animali, Toro alato, Griffone, Leone, a volte sormontato dall’emblema di Ahura-Mazda
( un disco alato), divinità principale dello zoroastrismo
di cui le iscrizioni dei monarchi persiani fanno costantemente menzione a cominciare da Dario 1°.
 
Una delle caratteristiche dello zoroastrismo è il dualismo, la credenza in due esseri divini indipendenti. Questo dio era considerato come il creatore di tutte le buone cose.
  Egli faceva forse parte
di una triade, composta anche
da Mitra e d’Anahita (dea dell’acqua e della fecondità).
 
Un certo numero di specialisti accostano questa ultima con la dea babilonese Istar.
 
E. James fa questa osservazione :
 
“Essa era adorata come
‘la Grande Dea il cui nome è
La Signora, la Onnipotente e Immacolata che purifica il seme dei maschi […]
 
Essa era in realtà la controparte iraniana della dea siriana Anat, della dea babilonese Inanna-Istar, della dea greca Afrodite.”  E. James,  Il culto della dea-madre nella storia delle religioni

 





Carte Chronologie Début du départementSceau cylindre de roi prêtreAntiquités EgyptiennesAntiquités Romaines Haut de page