Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Jouez avec LouvreBible !
quiz.louvrebible.org
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa della Siria
Ugarit Byblos




Testa di leone, guardiano del tempio
AO 19807
 
Richelieu sala 3
 
La testa qui presentata doveva
appartenere ad un paio di statue di felini
di grande dimensione, seduti con la gola aperta, pronti a balzare sull’intruso, ma inoffensivi per coloro che servivano nel santuario.
 
Posto da un parte e dal’altra dell’entrata
dei luoghi santi, ne guardava l’entrata.
 
La Bibbia utilizza il leone come simbolo
di Babilonia (Daniele 7:2-4).
 
“Israele è una pecora dispersa. Dei leoni l’hanno dispersa[…] Nabucodonosor il re di Babilonia ha roso le sue ossa.”  – Geremia 50:17

La Bibbia utilizza anche il leone come simbolo di Babilonia

La Via della processione è l’asse principale della città che conduceva alla porta d’Istar, dea alla quale l’animale associato era il leone , al santuario di Marduk. Il corteo dei sacerdoti imboccava questa via durante le cerimonie della festa dell’ Anno Nuovo. Un’allusione alla processione dell’ Akîtu è riportata in Isaia 46:1 :” Bel si è piegato, Nebo si curva”. I loro idoli sono assegnati agli animali e alle bestie da soma.” Questi dèi non saranno più trasportati con onore ma trainati come dei volgari bagagli.
 
 
Leone passante AO 21118
 
Richelieu sala 6
 
 
Questa decorazione in mattoni
smaltati, che illuminava i raggi del sole, proviene dalla Via della processione
di Marduk, la ‘via di Babilonia’,
 
il cui nome ufficiale era
‘L’Arrogante non passa’.

Via della processione, Leone passante, Louvre

Sono state ritrovate a Babilonia, presso la porta d’Istar, centinaia di tavolette cuneiformi che risalgono al regno di Nabucodonosor . “Su quattro documenti, il nome Ioiachin appariva, a proposito della distribuzione di prodotti alimentari. Esso è scritto correttamente in diversi modi : Ja’ukînu, Jaká¿ nînu. Di lui è detto ‘re del paese di Jâhudu’. […] Queste tavolette confermano dunque la prigionia di questo re” del paese di Giuda.   A. Parrot 
 
I prigionieri giudei deportati a Babilonia con il re Ioiachin hanno potuto assistere passivamente a queste cerimonie ( 2 Re 24:8-16).
Duecento anni avanti la sua realizzazione,i l profeta Isaia annuncerà che i redenti da Dio ritorneranno a Gerusalemme, attraverso “una grande strada, la Via della Santità. L’impuro non vi passerà […]. Là non ci sarà nessun leone.” – Isaia 35:8-10.
 
Vedere anche La Captivité à Babylone, Eugène Delacroix   RF 4774
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 





Carte Chronologie Début du départementSceau cylindre de roi prêtreAntiquités EgyptiennesAntiquités Romaines Haut de page