Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Jouez avec LouvreBible !
quiz.louvrebible.org
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa della Siria
Ugarit Byblos




 
L’imperatore Costant 1° ?    Cp 6399
 
Denon sala 29
 
 
Cristianità o cristianesimo originale ?
 
 
 
 
Primo imperatore romano a governare
in nome di Cristo, Costantino il Grande (306-337)
 
tracciò con l’ abilità di un politico astuto
la via che portò alla vittoria definitiva della
cristianità alla fine del IV secolo.
 
Costant è uno dei suoi figli.
 
Egli regnò dal 337 al 350.

Costantino il Grande, Primo imperatore romano
a governare
in nome di Cristo

Nel 312, alla vigilia di un combattimento contro Massenzio, suo rivale italiano, Costantino pretese di aver ricevuto in sogno l’incarico di dipingere le due prime lettere del nome Cristo (XP in greco) sugli scudi delle sue truppe. Secondo la leggenda, una croce di fuoco gli sarebbe apparsa avente le parole latine “In hoc signo vinces”, che significa “ Con questo segno vincerai”. Questo monogramma di Cristo è in assoluto il primo uso conosciuto della croce dai cristiani nominali.
 
La croce che Costantino avrebbe visto
e utilizzato come suo stendardo,
o labarum, non era la croce latina ma
le lettere khi (X) e rô (P) sovrapposte.
 
Questo segno si ritrova su numerosi
pezzi di moneta che questo adoratore
del sole fece coniare.
 
Potrebbe essere il simbolo del culto
solare ma altri lo identificano con il crisma, il monogramma di Cristo.
 
Si ammette che la croce è diventata il principale simbolo della cristianità solo dopo l’epoca di Costantino.
 

Mosaico funebre di Cartago MND 576  
 
Denon piano-terra sala 28
 
Nel 321, Costantino emanò l’editto della prima legge che istituiva la domenica, o dies solis. Egli fece dell’osservanza di questo giorno consacrato al dio romano soleil sol, di cui la croce era l’emblema, un obbligo legale. D’altronde egli non rinunciò mai al culto del sole e continuò a farlo apparire sulle sue monete. Egli si limitò a riconoscere il cristianesimo come religio licia, religione autorizzata. La divisione dottrinale della Chiesa lo preoccupava perché vedeva in questo una minaccia per l’unità dell’impero.

 Costantino il Grande,
Cristianità o cristianesimo originale

 Nella sua qualità di Pontefice massimo,
sommo sacerdote della religione pagana,
egli presiedette il primo concilio ecumenico convocato a Nicea nel 325.
 
Fu lui a proporre la formula fondamentale, “della stessa sostanza del Padre”, esprimendo la relazione di Cristo con Dio nel Credo  del concilio. 
   
Dopo Costantino,
 
la cristianità diventerà certamente
una forza di coesione
in un mondo in dissoluzione
 
ma soprattutto una forma falsificata
del cristianesimo originale.
 
Le base del dogma della trinità, un termine che non appare da nessuna parte nella Bibbia, erano così poste. Costantino si è convertito senza dubbio più per delle ragioni politiche che religiose. I crimini di famiglia che egli commise indicano che egli era strettamente impermeabile all’influenza spirituale del cristianesimo. Egli ricevette il battesimo sul suo letto di morte. Eusebio dice che “questo gesto non ha alcun significato perché alla vigilia egli aveva fatto un sacrificio a Zeus”.
 
Dopo Costantino, la cristianità diventerà certamente una forza di coesione in un mondo in dissoluzione ma soprattutto una forma falsificata del cristianesimo primitivo. Gesù e i suoi apostoli avevano annunciato una simile deriva. – Matteo 13:36; 2 Tessalonicesi 2:3, nota.

Sotto Costantino, il cristianesimo e l’Impero romano erano alleati
Sotto Teodosio essi furono uniti

 

L’ assoluzione di Teodosio   INV. 8005

 
Sully 2°piano sala 43
Questo quadro evoca il perdono accordato al vescovo di Milano, Ambrogio, all’imperatore Teodosio (379-395) che si pente d’aver fatto massacrare 700 cittadini insorti di Tessalonica.
 
Alla morte di quest’ultimo sovrano dell’ Impero romano unificato, la rivalità religiosa
tra Roma e Costantinopoli si accentuerà
con lo  scisma d’Oriente.
 
In seguito, il titolo Pontefice massimo sarà naturalmente attribuito in Occidente ai papi,
 
le cui funzioni come amministratore della legge religiosa somigliano strettamente a quelle dell’antico sacerdozio romano; da cui l’uso attuale del termine “pontefice”.
 
Sotto Costantino, il cristianesimo e l’Impero romano erano alleati. Sotto Teodosio essi furono uniti. La fede cattolica era divenuta la sola religione autorizzata dai Romani. Questa religione di Stato era agli antipodi del culto praticato dai primi discepoli di Gesù, che aveva detto loro: “Voi non fate parte del mondo”. – Giovanni 15:19.
 

 





Carte Chronologie Début du départementSceau cylindre de roi prêtreAntiquités EgyptiennesAntiquités Romaines Haut de page