Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Jouez avec LouvreBible !
quiz.louvrebible.org
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa della Siria
Ugarit Byblos




Statuetta del demone assiro Pazuzu 

 
MNB 467   
  
Richelieu   sala 6 vetrina 4
   
 
Dall’aspetto terrificante di questo mostro ibrido
si vede l’espressione della sua malefica potenza.
 
La sua coda di scorpione,  il suo aspetto
mostruoso, le sue ali e i suoi artigli
di rapace suggeriscono la sua appartenenza
al mondo soprannaturale.
 
Un’iscrizione che identifica Pazuzu
copre il dietro delle ali.
 
‘ Re dei malvagi spiriti dei venti’, 
egli è conosciuto come responsabile
della diffusione di epidemie.

Statuetta del demone assiro Pazuzu

Le pratiche e le credenze religiose assire erano quasi identiche a quelle di Babilonia. La religione giocava un ruolo maggiore in politica. Ufficialmente il capo dello Stato era il dio Assur. Un sigillo assiro, esposto al British Musueum, lo rappresenta con tre teste.
 
Proprio come esistevano delle triadi di divinità, ci sono anche triadi di demoni, come la Lamashtu, il Labasu, e l’Ahhazu. La prima sceglieva i neonati per vittime. Delle statuette con l’effigie di Pazuzu, sposo di Lamashtu, erano sospese ai capezzali delle donne incinte per proteggerle. Si nota qui l’anello in cima alla testa.
 
 

Placca di cospirazione contro la Lamashu    

AO 22205

Per evitare di ammalarsi o per guarire di una malattia, i Mesopotamici confezionavano degli amuleti.
 
Fra questi, questa placca che è esposta al museo del Louvre. Essa fu realizzata alo scopo di ricondurre la démone Lanashtu agli Inferi, e così d’abbandonare il corpo del malato di cui essa aveva preso possesso.
 
La placca è tenuta dal demone Pazuzu. Lo si vede di schiena, dietro la placca. La sua testa è visibile sulla faccia della placca. Egli possiede delle caratteristiche fisiche che potrebbero spaventare più di una persona: una testa di leone, un corpo ricoperto di scaglie, delle ali, degli artigli e un pene a forma di serpente.
     
 
Primo registro : il malato si pone sotto la protezione delle divinità che sono
rappresentate dai loro simboli – simboli divini.
 
Secondo registro : processione di démoni
– essi chiedono alla démone Lamashtu di ritornare agli Inferi.
 
Terzo registro : il malato alza le mani al cielo – da ogni lato del suo letto, due sacerdoti fanno un rito esorcistico allo scopo di cacciare la démone dal corpo del malato.
 
Quarto registro : La Lamashtu è sopra un
asino che è posto su una barca – essa tiene
un serpente in ciascuna mano – due piccoli
cani succhiano le sue tettine – davanti ad essa, delle vettovaglie che servono ad attirarla agli Inferi – dietro di essa, il demone Pazuzu,
suo marito, la fa fuggire.
 
George Roux, medico erudito francese, fa questa osservazione a proposito dei medici mesopotamici. “Le loro diagnosi e pronostici sono un sottile miscuglio di superstizione e di una buona osservazione clinica. […] Essi hanno fondato la loro arte su dei concetti metafisici, chiudendo così le porte alla ricerca di spiegazioni razionali.” 
 
Alcuni dei più grandi miracoli di Gesù consisterono a liberare delle persone dai demoni che li possedevano, proprio come egli guarì le malattie ordinarie. Matteo (4:24) riporta che conducevano a Gesù dei ‘posseduti da demoni, così che degli epilettici’ ; egli fa dunque una distinzione fra queste due tipi di persone guariti da Cristo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 





Carte Chronologie Début du départementSceau cylindre de roi prêtreAntiquités EgyptiennesAntiquités Romaines Haut de page