Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Grande Sfinge. Il Nilo
Gli svaghi. Il Tempio
I sarcofagi,
La mummia
Il Libro dei Morti.
Gli dÉi
Antico e Nuovo Impero
La scrittura e gli scribi
Sala Campana
Sala dei Bronzi




  

Mummia ricoperta

dai suoi «cartoni» N 2627


Sully sala 15 vetrina 1

Epoque ptolémaïque,
IIIe - IIe siècle aC


tessuti di lino, rivestiti e dipinti   

 
E’ principalmente per motivi religiosi che gli Egiziani imbalsamavano i loro morti. La loro concezione di una vita dopo la morte era legata al desiderio di rimanere in contatto con il mondo terreno. Credevano che i loro corpi servissero per l’eternità e che sarebbero stati riportati in vita.

 Mummia, imbalsamazione e La Bibbia

La Bibbia cita solo due casi di imbalsamazione, identificabili con esattezza. Entrambi ebbero luogo in Egitto.

“ Dopo ciò Giuseppe comandò ai suoi servitori, i medici, di imbalsamare suo padre. I medici imbalsamarono dunque Israele ”. - Genesi 50:2
 
L’imbalsamazione di Giuseppe,
uomo di spicco, è l’ultima menzione di questa pratica contenuta nella Bibbia.
   
 

La preparazione del corpo di Lazzaro mostra che la tradizione ebraica non prevedeva metodi di imbalsamazione complicati e destinati ad una lunga conservazione del corpo. - Giovanni 11:39-44
 
Come gli Ebrei fedeli, i cristiani capirono che l’anima muore e che il corpo ritorna polvere. - Ezechiele 18:4 
 

Mummia Louvre

 





Carte Chronologie Antiquités OrientalesMastaba, Bible et âme immortelleMédecine égyptienne et bibliqueAntiquités Romaines Haut de page