Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Jouez avec LouvreBible !
quiz.louvrebible.org
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa della Siria
Ugarit Byblos




 

Testa del drago cornuto

 
AO 4106  
 
 
non esposto 
 
 
 
Questo oggetto avrebbe
decorato un elemento dell’ arredo
del santuario di Marduk a Babilonia.

Le cavità e gli occhi del drago erano incastonati di materie preziose.
 
Dio maggiore di Babilonia,
dove gli sono dedicati 55 templi,
Marduk è considerato come il dio fondatore di questa città.

 Marduk et Drago cornuto

Egli diviene il dio supremo dopo aver assorbito la personalità delle divinità del vecchio pantheon sumerico, fra cui la triade composta da Anu il Cielo, dio di Uruk, Enlil il signore della terra e dell’atmosfera, e Enki/Ea signore delle acque sotterranee.
 
Mattoni smaltati provenienti dalla porta di Istar. Museo dell’ Irak
 
Il mushkushu è un animale fantastico,
simbolo di Marduk. Composto di diversi animali : il leone, l’uccello predatore, il serpente
e il pesce.

www.ezida.com
 
Malgrado tutto, i Babilonesi non poterono mai concepire la nozione di un solo dio, di un dio unico la cui stessa esistenza avrebbe logicamente escluso l’esistenza di ogni altra divinità. Il monoteismo andava al di là della comprensione spirituale dei Babilonesi. La loro concezione degli dèi differiva da quella degli Assiri che impiegarono la loro energia soprattutto nelle conquiste e le guerre.
 
La forma ebraica, Merodak, appare una sola volta in Geremia 50:2 (BFC, nota) dove è predetto che la sua caduta avrebbe coinciso con la presa di Babilonia. I re babilonesi  Merodak-Baladan (Isaia 39:1) e Evil-Merodak (2 Re 25:27) traggono senza alcun dubbio il loro nome da questo dio.
 
La storia di Babilonia e del suo declino è un esempio affascinante della realizzazione delle predizioni bibliche.  "L’adempimento è stato totale: solitudine e mucchi di rovine”.

La storia di Babilonia e del suo declino è un esempio affascinante della realizzazione delle predizioni bibliche

 
Rovine di Babilonia
 
fotografate nel 1932

www.wikipedia.org
 
 
“Essa dovrà diventare un’intera
solitudine desolata […]
 
Essa non sarà mai più abitata.”
 
- Geremia 50:13,39.
 
L’ultimo libro della Bibbia annuncia ugualmente la caduta di una ‘Babilonia la Grande’ e del suo dio fondatore.
 
Questo principale oppositore di Dio, paragonato anche a un gran dragone (Rivelazione 12:9), è messo nella condizione di non poter nuocere, da Gesù Cristo glorificato.
 
“Ed egli afferrò il dragone, il serpente originale che è chiamato Diavolo e Satana, e lo legò per mille anni.” – Rivelazione 20:1,2
 
 
“E Babilonia, l’ornamento dei regni, la bellezza dell’orgoglio dei Caldei, dovrà diventare come […] Sodoma e Gomorra. Essa non sarà mai abitata”.
 
– Isaia 13:19-22
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 





Carte Chronologie Début du départementSceau cylindre de roi prêtreAntiquités EgyptiennesAntiquités Romaines Haut de page