Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Attualità
Pittura del Mese
I lavori del mese
Libro del mese
Articolo del Mese
Emplacement
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa Occidentale Siria
Ugarit Byblos
Grande Sfinge. Il Nilo
Gli svaghi. Il Tempio
I sarcofagi,
La mummia
Il Libro dei Morti.
Gli dÉi
Antico e Nuovo Impero
La scrittura e gli scribi
Sala Campana
Sala dei Bronzi
Sala delle Cariatidi
Arte romana
Epoca di Giulio-Claudio
Antichità tardiva
Gallia , Africa e Siria
Visita tematica
Ricerca di un´opera
Ricerca di un tema
Visita ludica
Lo sapevate ? - 1
Lo sapevate ? - 2
Lo sapevate ? - 3
Diaporama
Volete saperne di più ?
Commander le livre par Internet
Bon de commande A imprimer
Contatto
Bibliografia
Note
Glossaire



Google traduzione
Natività e l'albero di Natale
di Oscar Cullmann (1993)
In questo libro, l'autore mostra lo stretto rapporto storico tra la data di Natale e la festa dell'Epifania.
\ "\"
Natività e l'albero di Natale, Le origini storiche di
Oscar Cullman
Hart Publishing, Parigi, 1993
Nato nel 1902 a Strasburgo, membro
Istituto, Oscar Cullman
uno dei migliori attori di ecumenismo.

E 'stato pubblicato da Editions du Cerf
Unità nella diversità (1986) e
Le vie dell'Unità dei Cristiani (1992)
Nella seconda parte di questa edizione, Cullmann concentra su affinità teologiche tra costumi di Natale e la storia dell'albero di Natale. Nella prima parte, è l'aspetto storico. "Gli inizi del Natale mi occupano da molti anni. Dopo aver scoperto che questo problema storico non è sempre stato familiare - anche le persone istruite - ho trattato per la prima volta nel 1947. "
Con questa osservazione: "Che cosa ci porterà una panoramica storica. In queste condizioni, se la questione della natura del partito si pone in subordine: â«pagana o cristiana", è nel contesto storico e alla luce dei risultati forniti dalla scienza della storia che verrà elaborato. La questione se sia giustificato per celebrare il Natale nella Chiesa è un problema teologico. "(Pagina 16)

"La questione se sia giustificato per celebrare il Natale nella Chiesa è un problema teologico. "

E 'sorprendente quanto sia profonda ignoranza delle questioni fondamentali relative alla storia della Chiesa e del dogma.   

Gli autori dei vangeli non menzionano la data della nascita di Cristo,

e non abbiamo alcuna altra fonte.

La nostra festa di Natale

celebrata il 25 dicembre,

è stato ignorato dai cristiani dei primi tre secoli.

"E 'davvero sorprendente come profonde oggi, anche tra coloro che apprezzano la cultura generale, l'ignoranza delle questioni fondamentali relative alla storia della Chiesa e del dogma. (Pagina 16) Questa osservazione e di fatto:
"La nostra festa di Natale, celebrata il 25 dicembre, è stato ignorato dai cristiani dei primi tre secoli. "(Pagina 21). "Gli autori dei Vangeli non menzionare la data della nascita di Cristo, e non abbiamo alcuna altra fonte. [..] In Palestina, i pastori nei campi di marzo e aprile a novembre. Da questo, si potrebbe considerare la primavera, estate e autunno. "(Pagina 25), e quindi l'inverno.

Questa non è una data,
ma solo un pensiero teologico che ha dato il primo impulso.

I seguaci di Basilide
Gnostico che viveva ad Alessandria
secondo secolo,
celebrata il 6 gennaio,
Battesimo di Cristo.
Questa è la prima origine evidente di Natale.
\ "\"
La Natività e Adorazione del \ 'dei Magi MI 523
GIOVANNI DI FRANCESCO
Firenze, intorno al 1459
Denon 1 â° piano Soggiorno 3 Piazza della
"La coscienza di ignoranza in cui è dimostrato che la data esatta non è una data, ma solo un pensiero teologico che ha dato il primo impulso alla celebrazione della manifestazione di Cristo sulla terra. "(P 34). E 'stato soprattutto cristiani orientali che hanno meditato sul mistero della manifestazione di Dio nel mondo come una persona umana. Da Clemente di Alessandria, sappiamo che i seguaci di Basilide gnostico che viveva ad Alessandria nel II secolo, festeggiato 6 gennaio, il battesimo di Cristo. Questa è la prima origine evidente di Natale.
Essi rappresentavano questa opinione eretica secondo cui il divino Cristo si è manifestata sulla terra al battesimo di Gesù. Questo è il nome della manifestazione, in greco "epiphaneia" che celebra il battesimo di Gesù è stato chiamato, in sé, l'Epifania. (P. 34)
Perché 6 gennaio?
Il 6 gennaio, i pagani
celebrata una festa
onore di Dioniso.
Perché 6 gennaio? I Vangeli anche citare alcuni la data del battesimo di Gesù, della sua nascita. 6 gennaio, i pagani celebravano una festa in onore di Dioniso, partito in relazione ai tempi di allungamento, momento in cui abbiamo celebrato la nascita di Alessandria Eon, nato dalla vergine Kore e quel giorno era anche dedicato a Osiride. Durante la notte, il Nilo ha ricevuto, hanno detto, un potere miracoloso. Questo spiega il fatto che i seguaci di Basilide hanno scelto questo giorno per celebrare il battesimo di Cristo, di proclamare di fronte a nazioni che sia vera divina apparsa sulla terra è Cristo. (Pagina 34)
Si segnala che nella prima metà del IV secolo la Chiesa, oggi festeggia l'Epifania il 6 gennaio, e al festival ha incontrato il battesimo e la nascita di Cristo. (P. 35). L'elemento chiave è stato il pensiero che ha presieduto la celebrazione di questo 'evento', e non la data, quindi potremmo facilmente cambiare nel corso del IV secolo, la data della celebrazione della nascita di Cristo. (P. 41).
La scelta di una data, che si trova in prossimità del 6 gennaio, è imposto, come in un mondo pagano di luce e il sole è stata celebrata in modo particolarmente suggestivo, il 25 dicembre. (P. 49)





Rapida visita

Visita guidata

Antichità  orientali    Antichità orientali
Antichità egiziane    Antichità egiziane
Antichità romane    Antichità romane