Scopri
Ajoutez à vos favoris
Recommandez LB
il Louvre con la Bibbia
default.titre
default.titre
Iscrivetevi alla Newsletter !
www.louvrebible.org
Mesopotamia arcaica
Mesopotamia
Assiria , Ninive
Arslan Tash, Til Barsip
Iran, Palazzo di Dario
Fenicia, Arabia, Palmyra
Costa della Siria
Ugarit Byblos




Sarcofago di Eshmunazor II,
re di Sidone               AO 4806
 
 
Sully sala 17 a
 
 
 
 
L’iscrizione fenicia che figura su
questo sarcofago di fattura egiziana è
una miniera d’informazioni senza prezzo
sulla storia dell’impero persiano.
 
Il testo senza dubbio fa allusione a Serse 1°,
il “signore dei re”.
 
Il re ricorda qui che sua madre era
“sacerdotessa di Astarte, nostra Signora”
e che la sua dinastia ha edificato dei
templi dedicati alla “dea Astarte e al
dio Baal di Sidone”.
 
Certe donne straniere che Salomone sposò erano sidone e esse condussero questo re  a seguire Astoret, la disgustante dea della fertilità (1 Re 11: 1-6). Malgardo il loro culto corrotto, i Sidoni non erano così reprensibili come il ribelle Israele, che conosceva le istruzioni della Legge. Gesù dichiaro che “sarebbe stato più sopportabile” per essi, e per il paese di sodoma, nel giorno del giudizio che per i giudei i quali lo rigettarono come Messia. – Matteo 11:20.
 
La fuga di Lot          inv 1760
 
 
Richelieu 2° piano sala 21
 
 
Uno dei rari quadri di Rubens
firmati e datati.
 
La moglie di Lot, disobbedendo a
un ordine divino guardando indietro
divenne una statua di sale.
– Genesi 19:26
 
 
Il soggetto biblico è tratto dalla Genesi (19:30-38) : temendo di restare soli sulla terra senza poter perpetuare il loro popolo dopo la distruzione di Sodoma e Gomorra, le figlie di Lot ubriacarono il loro padre alfine di commettere un doppio incesto.
 
Vedere anche
 
Lot e le sue figlie   Le Guerchin   Inv 75  Denon 1° piano sala 12
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 





Carte Chronologie Début du départementSceau cylindre de roi prêtreAntiquités EgyptiennesAntiquités Romaines Haut de page